L’altezza interpiano di un edificio in acciaio

L’articolo pubblicato su Ingenio intitolato La progettazione degli edifici a grande altezza riporta alcuni interessanti considerazioni sull’altezza interpiano di un edificio in acciaio. In particolare per chi intende studiare la stratigrafia di un edificio alto in acciaio mostra un piano nella sua interezza, completo di tutta la parte impiantistica sta assumendo sempre maggiore importanza .

L’ALTEZZA INTERPIANO

Il costo globale di un grattacielo è funzione dell’altezza interna di ciascun piano; una piccola variazione di altezza, moltiplicata per il numero di piani e considerandola per tutta l’area del piano, può comportare un aumento notevole della superficie esterna dell’edificio, e quindi del costo legato all’involucro stesso.

L’altezza interpiano è somma di quattro fattori, ovvero:

  • l’altezza del pavimento nel caso in cui sia galleggiante;
  • l’altezza netta, solitamente variabile tra 2,60 m e 3,00 m;
  • l’altezza del controsoffitto, funzione sia dell’illuminazione e sia dei condotti dell’aria;
  • lo spessore del solaio strutturale.

Complessivamente l’altezza interpiano varia da 3,8 m ai 4,1 m. Tuttavia vi sono aree particolari, come i CED, che richiedono altezze maggiori.

Sorgente: La progettazione degli edifici a grande altezza

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: